Guerre

 
 
 
 Uomini contro i loro simili
come bestie impazzite,
fragore di ordigni di morte,
sangue e distruzione fra gli inermi.
La follia umana è esplosa
ed ha per nome guerra,
e per effetto il terrore delle genti,
e per cagione l’avidità dei forti.
Chi ridarà vita a questi corpi esangui,
quale mano pietosa asciugherà
le lacrime di tante madri affrante;
potranno mai scordare gli occhi di un bimbo
la visione terribile dell’odio, della morte?
Ma nel deserto grido questa rabbia
e la mia voce si perde sulla sabbia.

Ignazio Amico



Guerreultima modifica: 2007-11-28T00:30:00+01:00da iamico
Reposta per primo quest’articolo