Riscattarci

book fotografico di Kumitey

 

Ombre siamo, spettri vaganti
alla ricerca del futile, del vano, 
ca
paci di ridere del pianto
e di versare lacrime ridendo; 
inabili ad uscire dalle nebbie, 
privi di ali per puntare al sole.

Gesti uguali ogni giorno
da automi telecomandati, 
anonimi ingranaggi
di una macchina infernale
che trita impietosa sentimenti, 
e sul nascere uccide i nostri sogni.

Sapessimo almeno apprezzare
la ricchezza che ci sta intorno, 
lo splendido sorriso della natura, 
capire che nell’universo immenso
siamo granelli di sabbia importanti, 
in grado di pensare e di amare.

(Ignazio Amico)

 

Riscattarciultima modifica: 2007-12-05T01:05:00+01:00da iamico
Reposta per primo quest’articolo