Pensare

 

book fotografico di delaurus

 
 
 
 
  Il gusto di pensare,
di rifugiarsi tra le pareti care
  dei propri ricordi
  e, riordinando il  groviglio della memoria,
riportare alla luce volti amici,
sensazioni sopite, ansie represse.

Il piacere di scegliere
ciò su cui è gradito soffermarsi;

scoprire relazioni, contiguità,
verificare inconsistenze e paure
un tempo opprimenti
ed ora sbiadite dal tempo;
ritrovare un sorriso, una carezza.

La gioia consapevole
di gestire il proprio mondo interiore,
di aprire e richiudere cassetti,
di mischiare fantastico e reale,
nella più grande libertà
di muoversi all’interno di uno spazio
che in assoluto ti appartiene.

Ignazio Amico

Pensareultima modifica: 2007-12-14T22:15:00+01:00da iamico
Reposta per primo quest’articolo